Depuratori Osmosi Inversa: Prezzi e Opinioni su Filtri e Impianti Domestici

Nel corso degli ultimi dieci anni, si sono venuti affermando progressivamente delle apparecchiature di depurazione innovative note come impianti ad osmosi inversa. Oggi, a distanza di alcuni anni e diversi perfezionamenti rispetto al sistema originario, questa tecnologia è diventata senza ombra di dubbio la più efficace e sicura per filtrare e purificare l’acqua.




L’acqua depurata con questo tipo di filtri (che possono essere più o meno professionali, a seconda delle esigenze, del grado di purezza che si vuole ottenere e del grado di “inquinamento” dell’acqua di partenza) è perfettamente adatta all’uso alimentare, e questi impianti vengono utilizzati comunemente negli ospedali e nei laboratori professionali. Oltre ad essere la tecnica di filtraggio più sicura, questa tecnica è anche la più diffusa e rinomata a livello mondiale.

Durante questo processo di depurazione dell’acqua, infatti, non vengono utilizzate sostanze chimiche di alcun genere, facendo affidamento esclusivamente su un meccanismo prettamente fisico: una membrana semipermeabile che, agendo da barriera, scinde le molecole dell’acqua dalle sostanze in essa sciolte.

I depuratori ad osmosi inversa producono acqua pura e leggera

Tramite questo processo, in altre parole, la percentuale di sali minerali presenti nell’acqua viene drasticamente ridotta e allo stesso tempo vengono eliminati gli agenti inquinanti di natura organica.

Il risultato è molto soddisfacente: questi tipi di depuratori d’acqua producono un’acqua purissima e leggera, prelevabile direttamente dal rubinetto e pronta per il consumo. E’ per questa ragione che il procedimento ad osmosi è ritenuto comunemente il primo vero e proprio sistema di depurazione ecologico.

L’acqua osmotizzata, dunque, è a detta degli esperti la migliore acqua attualmente esistente per il consumo umano. Che la si voglia bere o più semplicemente utilizzare in cucina, questo tipo di acqua filtrata è priva di additivi e sostanza chimiche, ed è stata liberata (per la precisione, fra il 95 e il 99% delle particelle solide e il 99% dei batteri) dalle seguenti sostanze e microorganismi: Potassio, Cloruri, Cianuri, Nitrati, Selenio, Amianto, Bario, Pesticidi, Piombo, Mercurio, Manganese, Nichel, Solfati, Arsenico, Batteri, Insetticidi.

L’elenco completo è molto più lungo, anche se qui ho voluto menzionare solo alcune delle sostanze pericolose che questo sistema è in grado di rimuovere efficacemente ed in modo naturale al 100%.

Perché scegliere i depuratori d’acqua ad osmosi inversa

Come detto, questo sistema è il più sicuro, efficace, naturale e diffuso al mondo. E’ necessario, tuttavia, aggiungere qualcosa in più sulle caratteristiche dell’acqua osmotizzata, e che la rendono di gran lunga la migliore fra quelle prodotte per mezzo di filitri o sistemi di purificazione (importante: c’è una grande differenza fra i sistemi di depurazione come quello ad osmosi inversa e gli apparecchi come l’addolcitore dell’acqua domestica, che NON rendono l’acqua potabile ma semplicemente meno “dura”).

Una delle cose più importanti da menzionare è il fatto che il sistema di depurazione ad osmosi inversa è l’unico esistente che sia in grado di garantire al 100% una depurazione di qualità elevatissima (ben oltre la media), e tutto questo indipendentemente dalle condizioni di partenza dell’acqua dal punto di vista fisico chimico ed organolettico.

Il residuo fisso, ad esempio, sarà sempre inferiore ai 58 mg/lt, le quantità di calcare e ferro presenti nell’acqua verranno considerevolmente ridotte, mentre i Nitrati e i Nitriti saranno eliminati del tutto. Il pH, infine, oscillerà fra i 6,5 e i 7 gradi centigradi.

L’acqua osmotizzata, pertanto, è un’acqua oligominerale a tutti gli effetti, dalle proprietà diuretiche e dotata di un altissimo grado di purezza e leggerezza. Completamente priva di batteri, ha un sapore molto gradevole, un odore piacevolissimo e un colore cristallino.

Conseguentemente, l’acqua ottenuta per mezzo dei filtri ad osmosi inversa è ritenuta da alcuni la più piacevole da bere e, al tempo stesso, la più benefica per la salute umana.

Benefici dell’acqua depurata con l’osmosi inversa

Un essere umano ha assoluta necessità di bere acqua di qualità per depurare il proprio organismo dalle scorie e dalle tossine accumulate. In particolare, gli esperti consigliano di berne un quantitativo che oscilla fra i 2 e i 2 litri e mezzo al giorno, per assicurare all’organismo l’eliminazione delle sostanze di scarto.

E’ quindi chiaro che l’acqua da consumare dovrà necessariamente essere in possesso delle proprietà fisiche ed organolettiche adeguate (per maggiori informazioni sulla “rivitalizzazione” dell’acqua già priva di impurità, è interessante leggere questo articolo sull’acqua kangen), in mancanza delle quali il nostro organismo potrebbe ammalarsi e risultare più vulnerabile anziché risultarne depurato.

L’acqua osmotizzata per mezzo degli appositi filtri esclude a priori l’eventualità che si verifichi questo scenario, essendo la migliore dal punto di vista molecolare ed organolettico. In particolare, il suo consumo per un periodo di tempo prolungato è in grado di apportare notevoli benefici per la salute dei bambini e degli anziani. Eccoli elencati qui di seguito. Per i bambini:

  • Permette il raggiungimento dei valori ottimali di pH gastrico
  • Rapido superamento degli stati di acidità, molto frequenti nella prima infanzia
  • Molto indicata per la preparazione del latte artificiale
  • Riduzione del tempo di digestione

Negli anziani, invece, si avranno i seguenti benefici:

  • Favorisce la prevenzione di problemi tipici quali la diverticolite
  • Aiuta in caso di disturbi all’apparato urinario
  • Favorisce il superamento dei problemi intestinali in generale
  • Velocizza l’eliminazione dell’acido urico in caso di rallentamenti

I prezzi dei depuratori d’acqua ad osmosi inversa

Infine, ecco il quadro generale dei prezzi dei filtri e degli impianti più efficaci attualmente presenti sul mercato. La considerazione più importante da fare è quella di stare attenti a chi propone cifre improbabilmente basse, per intenderci al di sotto dei 400-500 euro tutto compreso. In alcuni casi, mi è giunta voce di “offerte imperdibili” di 200-300 euro, legate a ditte che mettevano in commercio prodotti cinesi.

Questi impianti hanno un certo costo, dunque. Tuttavia, è necessario prestare attenzione anche a chi spara cifre troppo esagerate verso l’alto. Secondo la mia esperienza, un impianto professionale non deve costare più di 900-1000 euro nel caso degli impianti ad Accumulo installato, con assistenza in zona; nel caso degli impianti certificati a Produzione Diretta, invece, non dovrebbe costare più di 1800-2000 euro.

Occorre stare molto attenti, inoltre, a chi propone di pagare soltanto la manutenzione eliminando del tutto i costi dell’apparecchiatura. In altre parole, l’impianto è gratis ma paghi solo la manutenzione annuale per i prossimi 10 anni. In questo caso 9 volte su 10 (ma facciamo pure 99 volte su 100) si tratta di una fregatura malcelata, nel senso che alla fine dei 10 anni (o quello che è) finiresti con lo sborsare una cifra che eccede, e non di poco, il reale valore dell’impianto.

La manutenzione, inoltre, non deve essere svolta per forza dalla ditta dalla quale avete acquistato il depuratore ad osmosi inversa. E’ possibilissimo, e per nulla difficile, fare per conto proprio senza spendere cifre folli e, soprattutto, senza fare alcun danno all’impianto.

Infine, nel valutare da quale azienda acquistare bisogna ricordarsi anche di verificare che il prezzo illustrato sia comprensivo o meno i IVA. Trattandosi di prodotti dal costo superiore ai 1000 euro (parlando di osmosi inversa andiamo su queste cifre, a meno di trovare offerte oneste e vantaggiose che, perchè no, è possibile trovare), il valore aggiunto in ballo con l’IVA è nell’ordine delle centinaia di euro, ragion per cui occorre fare opportuni controlli sulla trasparenza della ditta produttrice anche sotto questo punto di vista.